l tatuaggio estetico-ricostruttivo è forse quello meno noto, ma è indubbiamente uno degli strumenti a supporto della medicina più importanti. Il tatuaggio offre la possibilità di correggere o camuffare imperfezioni ed inestetismi con il minimo impatto psicologico e, in alcuni casi, è l’unica soluzione possibile per completare il lavoro del chirurgo estetico e ricostruttivo: pensiamo alla ricostruzione dell’areola-capezzolo, in questo caso, la pigmentazione della stessa è il passo definitivo nel ripristino dell’integrità fisica.

Visualizzazione di tutti i 5 risultati