Il Tom Tattoo Art Studio è tatuaggi, piercing, creatività e arte ma non solo, è anche attività letteraria: è ancora disponibile il volume Umbertì, slittamenti dell’anima de l’ultimo re di Ancona di Tommaso Buglioni che celebra, in qualche modo, la figura del clochard da sempre guardato con affetto da tutti gli anconetani.

Al di là dell’età e del dove ci si trovi adesso, ogni volta che si parla di Umbertì, ognuno ha ricordi e aneddoti che vengono raccontati con divertimento, dolcezza, nostalgia, rabbia e sofferenza.

Umberto Ceccarini è ancora una figura che percorre le strade della città nella memoria di chi, in momenti diversi, quella città l’ha vissuta e, come una calamita, raccoglie attorno a sé altre presenze immancabili, da Didodado a Birbacciò e Zorro, così come luoghi iconici come le trattorie e le cantine che frequentava.

L’autore, Tommaso Buglioni, restituisce tutto questo con una carica a tratti divertita e a tratti malinconica, fino ad arrivare a momenti di disperazione e sconforto. Il racconto è in chiave onirica, dove monologhi, dialoghi e immagini si susseguono senza una sequenza temporale, ma percorrendo le strade della memoria e del sogno.

Il dialogo aperto fra le due anime, quella di Umbertì e quella di Tommaso, avviene solo in parte nella realtà, dove negli anni hanno scambiato rapide e fulminanti battute, ma si svolge in particolar modo nella mente dell’autore che, dalle sue osservazioni e dai racconti di prima mano, ha immaginato pensieri e riflessioni di un uomo, Umberto, che in verità ha sempre raccontato pochissimo.

Tommaso Buglioni ha colto la scintilla nello sguardo di Umbertì e l’ha fatta diventare pensiero, nutrendolo con riflessioni ed esperienze proprie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *