Incredibile viaggio dell'occhio umano attraverso le possibilita' di una lente d'ingrandimento.Elettronica vibrante di elementi metallici, destano la curiosita' di filosofi del colore, mi attraggono con timore nel vortice della chimica, sono inebetito accecato ed irradiato.Cerco di tornare nella mia dimensione, al di la' della lente, il turbine magnetico me lo impedisce.

Makro

1985, acrilico su tela, 100X120
Estetica raggiunta, fatica ripagata, tra le parentesi di un centoventicinquesimo di secondo.Vedo riflessa l'immagine in carneplastico visage al top dello “chik”

Make Up

2001, acrilico su tela, 120X100